TRADIZIONI


Il Cugliacco (in arberisht Kulac) è un dolce tipico della tradizione gastronomica  arbëreshè di San Costantino Albanese. Sin  dal XVI secolo la sua preparazione è legata  alle cerimonie nuziali. Il sacerdote durante  la messa, lo bagna nel vino e ne da un pezzo  alla sposa ed uno allo sposo simbolo di  appartenenza reciproca ..


"Si trovò nel bel mezzo di un matrimonio e sbirciando vide le ciambelline della sposa o 'Nginetti.. dolci (beneauguranti) dei matrimoni (Cs).. queste deliziose ciambelline
ricoperte di glassa di zucchero hanno la loro origine nel paese di Roggiano Gravina in provincia di Cosenza, sono dolci nuziali serviti in casa dai genitori degli sposi il giorno del loro matrimonio e offerti a parenti e amici...


Per l'occasione Nuziale,negli anni '30,le famiglie nobili di Cortale (in provincia di Catanzaro), incaricavano le anziane del paese di riproporre le dolci Graffiòle... dolce di orgine molto antiche, ancora oggi le Graffiòle vengono serviti prima dell'uscita di casa della Sposa...



Nel 1978 a San Giovanni in Fiore (paese in provincia di Cosenza) in un contratto matrimoniale stipulato davanti al notaio si stabiliva quanto segue : "Il matrimonio verrà celebrato a patto che a far bocca dolce ai commensali penserà la famiglia dello sposo, che a fine pasto dovrà offire la Pitta Mpigliata "...dolce tipico preparato per le feste nuziali.



I Mostaccioli calabresi, secondo la tradizione erano dolci che venivano preparati esclusivamente in occasione del matrimonio dalla famiglia della sposa. Esso si presentava come un filoncino di grandi dimensioni che, il giorno del matrimonio, una delegazione di invitati della sposa portava a casa dello sposo. Ciò stava a significare che la sposa era pronta e tutti si recavano in chiesa.  



Siamo a Serra San Bruno nel vibonese, l'Abbaculu o biscotto dell'amore, è protagonista di un rito pre-nuziale al quale partecipavano tutte le coppie del paese prossime al matrimonio. Il futuro marito si recava a casa della futura sposa portandole in dono l'Abbaculu, questo biscotto alle mandorle. La ragazza spezzava in due l'Abbaculu dandone un pezzo al futuro marito quale suggello d'amore.



Reggio Calabria : " al termine della festa, gli sposi porgevano agli invitati un cucchiaio colmo di confetti e quei pasticcini con la ciliegia colorata sopra che ogni invitato riponeva in un tovagliolo di carta per portarli a casa in ricordo dello sposalizio.." i Pastetti o Pasticcini di pasta di mandorla, non potevano mancare a casa degli sposi, simbolo delle celebrazioni importanti, rituali antichi della tradizione dolciaria calabrese.

Like us on Facebook